La cremazione prevede l’incenerimento della salma per mezzo di combustione, la raccolta delle ceneri in un’apposita urna e la conseguente tumulazione/interramento o l’affidamento ai familiari dell’urna del defunto presso il loro domicilio.
La stessa deve essere autorizzata dal Sindaco sulla base della volontà testamentaria espressa in tal senso dal defunto e in mancanza di congiunto/a, oppure la volontà deve essere manifestata dal coniuge e, in difetto, da tutti i parenti più prossimi dello stesso grado.
Per coloro i quali, al momento della morte, risultino iscritti a società di cremazione, è sufficiente la presentazione della tessera rilasciata dalla società stessa.